Newsletter





Tieniti sempre aggiornato sulle iniziative di Fonderia CultArt e ricevi promozioni speciali riservate a tutti gli iscritti.


11 novembre 2016

Donna Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa

11 novembre 2016

Donna Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa

 

Il programma della stagione 2016-17 dell’Ex Chiesa di San Giovanni di Prato si apre con un ospite d’eccezione venerdì 11 novembre.
Sarà Donna Ginevra Di Marco, una delle voci femminili italiane più belle e amate, massima esponente della world music e nuovo folk italiano, ex voce femminile del Consorzio Suonatori Indipendenti (C.S.I.) ad inaugurare il programma con uno spettacolo dedicato alla grande cantante argentina Mercedes Sosa, dove ripercorre i momenti importanti della carriera de “la Negra” cantando le più belle canzoni da lei interpretate.
Lo spettacolo è stato pensato, arrangiato e prodotto con Francesco Magnelli (manager, pianista) e Andrea Salvadori (chitarrista, co-arrangiatore), l’ingresso costa 15,00 € +d.p. Biglietti disponibili nel circuito Box Office Toscana, on line su www.boxol.it.
E’ un lieto ritorno quello di Ginevra all’Ex Chiesa di San Giovanni, dove due anni fa, in un concerto che andò sold-out in pochi giorni, cantò alcuni brani della tradizione popolare e cantautorale italiana.
L’11 novembre sarà una festa nella festa: si apre la nuova stagione dello spazio recuperato di Prato, e si presenta la prima campagna “crowdfunding” di Donna Ginevra, un modo alternativo per proseguire il suo viaggio indipendente. Una possibilità per il pubblico di raccogliersi attorno all’artista e diventare co-protagonista co-produttore di un disco, il nuovo lavoro di Ginevra Di Marco e i suoi musicisti.
“Non ho mai sentito una voce più bella di quella di Mercedes, é stata la voce che mi ha fatto riconsiderare il significato del termine “cantare”; una voce colma di sonorità, un tesoro che spalanca l’anima. C’é qualcosa in lei che non si sa da quale profondità provenga. Un timbro purissimo, legato alle sue radici ma capace di trasmettere una straordinaria universalità, un amalgama equilibrato e perfetto tra intimità e vita collettiva. Ho sempre ammirato, insieme al suo formidabile talento, il coraggio di utilizzare la sua voce come strumento di mediazione per tutti gli uomini messi a tacere dalla violenza, dall’ingiustizia e dall’abbandono. Esistono intellettuali e sapientoni. esistono artisti e pupazzi che indossano la maschera della protesta per poi toglierla dietro le quinte. Mercedes Sosa ha conosciuto l’esilio e un’indicibile sofferenza per le sue scelte ma ha continuato a cantare sui palchi più prestigiosi del mondo e l’eco della sua voce ha saputo arrivare in ogni angolo della Terra. Ha contribuito ad educare al dovere civico, un insegnamento senza il quale uomini e donne sarebbero un branco di ignoranti, genitori di figli destinati ad essere carne per nuove guerre.
Quando canta é una bandiera alzata e al contempo un cuore che non cessa di gemere; una donna calata nel suo tempo ma che ha elevato la sua arte a vette uniche, una voce che é dono, grazia e mistero uniti a un forte senso di responsabilità intellettuale, feroce nella sua coerenza. Viva Mercedes la cantora, la Negra, la Sosa di tutti. E che la mia voce possa infondere, attraverso le sue canzoni, un po’ di quel vento di speranza che lei ha saputo spandere su tutta la Terra.” (Ginevra Di Marco)

CATEGORY Concerti, slider

  portfolio_page