Newsletter





Tieniti sempre aggiornato sulle iniziative di Fonderia CultArt e ricevi promozioni speciali riservate a tutti gli iscritti.


27 Agosto 2020

Wolfomother + Hardcore superstar

27 Agosto 2020

Gli australiani Wolfmother
aprono il festival Settembre Prato è Spettacolo
L’unica data italiana il 27 agosto in Piazza Duomo a Prato
Special guest Hardcore Superstar

Biglietti on line su TicketOne

La VI edizione del festival Settembre Prato è Spettacolo si apre con il rock: saranno i Wolfmother il 27 Agosto a dare il via al festival toscano che promette di accogliere, in continuità con le precedenti edizioni, artisti italiani e internazionali di genere differente ma accomunati da qualità artistica.
I biglietti sono in vendita on line su Ticketone.it dalle 10 del 14 febbraio, e nei punti vendita dalle 10 del 17 febbraio a partire da 28€ + dp.

I Wolfmother, band hard rock australiana attiva dai primi anni 2000 e capitanata da Andrew Stockdale, sarà a Prato per l’unica data italiana del tour europeo “Rock’n roll Baby”, versione live dell’omonimo disco uscito nel dicembre 2019 cui si aggiungeranno in scaletta i brani storici e più conosciuti della band. I pezzi dei Wolfmother sono stati ascoltati ovunque: dalla colonna sonora di “Una Notte da Leoni” agli spot della Apple, nonché durante le aperture dei tour di band come i Pearl Jam e Led Zeppelin (2006), AC/DC (2010), Lanny Kravitz (2012), Aerosmith (2013), Guns N’Roses (2016).

Stockadale e i suoi sono riusciti, nonostante cambi tra i componenti, separazioni e reunion, ad ottenere un ampio seguito globale diventando un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli appassionati del genere.
Nel 2007 vincono il Grammy Award per “Best Hard Rock Performance” con il brano Woman, Alice Cooper definisce il loro sound tra Jimi Hendrix e Steppenwolf.
Secondo Umberto Scaramuzzino (XL di Repubblica) che ha assistito all’ultimo live italiano del 2019 il pubblico “ha la possibilità di godersi un concerto eccezionale. Perché questo è quello che Stockdale e soci possono garantire. La platea esplode sulle note di Woman, Mind’s Eye, Dimension e soprattutto Joker & the Thief. Ordinaria amministrazione per il combo di Sydney, che rigira il pubblico italiano come un calzino, facendolo ballare, cantare, vagamente pogare, rendendo l’intero show una celebrazione del rock rozzo e grezzo che è derivativo sì, ma per definizione e non per demeriti. Farlo bene e con lo stesso stile dei Wolfmother però, risultando credibile ancora oggi, richiede talento.”

Nel 2005 il loro album di debutto, dal titolo omonimo Wolfmother ha conquistato un disco d’oro negli Stati Uniti, tre dichi di platino in Australia e l’appellativo di miglior album dell’anno nel suo genere da parte di Rolling Stone USA. La band a circa dieci anni dal suo primo album, pubblica Victorious (Universal Music Enterprises, 2016), un disco che il leader della band ama definire il suo lavoro migliore, graffiante ed incisivo, arrivato al momento giusto. Andrew Stockdale lavora infatti all’album inizialmente da solo, scrivendo testi e musica per chitarra, basso e batteria, per poi presentare il progetto alla band e renderlo concreto insieme. Alla fine del 2019 esce “Rock’n roll Baby”, registrato in vari studi tra cui lo Studio 606 di Dave Grohl a Los Angeles e a Byron Bay in Australia.

Gli Hardcore Superstar sono un gruppo musicale heavy metal svedese costituito nel 1997. Irruenti, irriverenti, spettacolari e terribilmente catchy, i quattro nordici possiedono un piglio trascinante ed un tiro notevole, tanto che la loro marcia è apparsa, da subito, irresistibile. L’album di debutto ufficiale della band, si chiamava Bad Sneakers and a Piña Colada il 2001 vide l’uscita di Thank You (For Letting Us Be Ourselves) cui seguì un tour che attraversò Europa, Giappone e Canada. Durante l’estate, inoltre, gli Hardcore Superstar aprirono i concerti di AC/DC e Motörhead in Italia. L’11esimo album è pubblicato col titolo “You Can’t Kill My Rock’n Roll”, in cui il gruppo ha aggiunto una dose di metal nella ricetta di hard rock, studiato ad hoc per essere cantato e ballato nei live esplosivi, perché è proprio dal vivo che gli Hardcore Superstar danno il meglio di sè.

CATEGORY Concerti, slider

  portfolio_page